23 Nov

A tavola x il Pineto: 25 novembre 2017 presso Gustamundo

A Tavola per il Pineto è un progetto promosso da alcune realtà associative e sociali dei  municipi XIII e XIV e da noi, realizzato grazie all’impegno degli ospiti del Centro d’Accoglienza Ex Gelsomino. Periodicamente infatti i ragazzi del Centro cucineranno delle cene etniche presso il ristorante Gustamundo (tra Valle Aurelia e Baldo degli Ubaldi), il cui ricavato andrà a finanziare progetti di pulizia, manutenzione, sociali e ricreativi promossi all’interno del Parco del Pineto.

Puoi prenotarti contattando il ristorante Gustamundo ai seguenti recapiti 06-39377282 // cell.: 3392768290

Il progetto “GUSTAMUNDO” nasce con l’idea di proporre integrazione sociale tramite la “cucina”. Con la collaborazione di alcune ONLUS, che già si occupano di situazioni difficili, GUSTAMUNDO organizza cene etniche preparate da uomini e donne provenienti dai paesi più disagiati. Saranno loro che, diventando protagonisti in cucina, vivranno un momento di serenità e aggregazione, consentendoci di assaggiare specialità di tutto il mondo. GUSTAMUNDO sarà dunque un “porto gastronomico” dove i  migranti possano fermarsi e farci conoscere meglio la cultura e i sapori della loro terra.
A parte la raccolta fondi per il Pineto, è un’occasione per conoscere l’artefice di un’idea tanto semplice quanto rivoluzionaria: l’inclusione sociale vera e duratura dando loro la possibilità di far conoscere le personali qualità di cuoco e i piatti del proprio paese e accedere a borse di studio di cucina italiana, a catering presso locali o eventi. Reali sbocchi professionali per chi ha vissuto esperienze terribili e ha modo di ricominciare. Offrendo a noi la possibilità di assaggiare il mondo a un passo da casa (e a portata di metro), invitandoci a fare rete e impegnarci a difendere un parco in pericolo. Partecipiamo. Ne vale la pena

03 Nov

Domenica 5 novembre 2017 Slotmob teatrale

C’è un giro d’affari da 96 miliardi di euro ogni anno, un business fatto di videopoker, slot-machines, gratta e vinci o lotterie istantanee che spezza le speranze, e troppo spesso le vite, di intere famiglie, di persone fragili economicamente ed emotivamente. A questo si aggiungono i miliardi di euro (circa sei) che ogni anno lo stato è costretto a spendere per tamponare i danni più evidenti della ludopatia, l’infiltrazione della criminalità organizzata, il rapido cambiamento del tessuto economico e sociale dei quartieri, dove ai negozi che chiudono perché colpiti dalla crisi si sostituiscono sale slot. Domenica 5 Novembre l’Associazione Dario SimonettiAurelio in ComunePinacci NostriUrban Arts Project ed i Volontari Decoro Tredicesimo promuovono il terzo #SlotMob nel nostro Municipio. Per dimostrare ch

 

e comecittadini e consumatori consapevoli abbiamo un grande potere, quello di privilegiare i bar che scelgono di non installare slot-machines, e lasciano spazio alle persone. Non vi resta, insomma, che partecipare allo
Slotmob Teatrale! Appuntamento alle 10.30 al ‘baretto’ di Via Clemente III (angolo Via Clemente X) per fare colazione insieme ed ascoltare Lorenzo Di Matteo che declama i sonetti del Belli e di altri autori romani!